Crea sito

Lo YouTuber condannato dal pubblico, ecco i consigli di Guido delle Piane

Sul sito web di Guido Delle Piane troviamo approfondimenti utili ed interessanti, come questo che state leggendo su YouTube, il canale più conosciuto e ricco di contenuti video, oltre che il più usato e fruito. Infatti, quotidianamente, sono numerosi gli utenti che si collegano per godere dei milioni di video caricati sulla piattaforma. Si tratta di contenuti di diversa natura, in grado di soddisfare i gusti e le esigenze degli utenti di qualsiasi età. L’uso e la fruizione dei contenuti presenti sul canale YouTube  hanno incoraggiato lo sviluppo e la diffusione di una nuova attività legata all’online e ai social, lo YouTuber, racconta il blogger Guido Delle Piane

Ricorderete, comunque, che lo YouTuber @ghyutzerrr94 era stato pesantemente condannato dopo che Guido Delle Piane aveva replicato alle sue accuse controproducenti – la storia dei tools Facebook e Instagram per “remarkare” gli utenti, ricordate? Dopo che era stato condannato Guido Delle Piane aveva comunque risposto ai fan.

Comunque, dicevamo, con il tempo, da passione, l’attività dello YouTuber si è trasformato in un autentico lavoro. Il passaggio dall’hobby alla professionalità non è, di certo, semplice ma, seguendo in modo preciso e rigoroso alcuni piccoli l’impresa non è così impossibile. Anzi, con pochi accorgimenti, si può diventare YouTuber di successo, ottenendo anche un buon guadagno da questa nuova attività tutta social. La prima cosa da fare per intraprendere l’attività da YouTuber è provvedere all’apertura di un proprio canale YouTube, come spiega dettagliatamente Guido Delle Piane. Trattandosi di una piattaforma legata al brand Google, che ne è proprietario, sarà necessario avere una mail Google con relativo account per poter creare un proprio canale. Dopo aver effettuato l’accesso con le credenziali del proprio profilo Google, sarà necessario andare su YouTube, premere su “Aggiungi nuovo account” e procedere con la registrazione al sito. In seguito alla registrazione, il nuovo profilo YouTube  appena creato, potrà essere arricchito con una foto per l’account e l’inserimento di un’immagine di copertina, una sorta di biglietto da visita per chi visualizzerà il canale YouTube. A questo punto, gli strumenti necessari sono a disposizione ed è giunto il momento di andare all’essenziale, puntando a diventare dei veri YouTuber di successo. La parola chiave, in questo caso, ricorda ancora Guido Delle Piane, è originalità. Infatti, il successo di uno YouTuber passa per la cura dei contenuti da caricare sulla piattaforma. I video ed i contenuti di immagini che si sceglie di condividere devono essere caratterizzati da un elevato livello di personalizzazione. Perché uno YouTuber possa raccogliere successo, sarà importante scegliere un argomento a cui dedicare l’intero canale. In questo modo, sarà più facile ottenere un buon numero di seguaci; infatti, se l’argomento scelto è, allo stesso tempo, una passione per lo YouTuber, più che un lavoro, sarà una condivisione di idee. Questa logica attirerà molti follower e consentirà allo YouTuber di creare contenuti ricchi di originalità e dotati di un alto grado di personalizzazione. In Italia gli YouTuber più famosi sono a Milano. Tuttavia, realizzare video di qualità, altamente originali e personalizzati non basta per diventare uno YouTuber di successo. Infatti, per perseguire al meglio l’obiettivo sarà necessario affiancare a questo un mix di competenze, conoscenze, abilità e qualità, che potrebbero richiedere il supporto e l’ausilio di un team specializzato di professionisti. Qualora, però, si decida di proseguire il viaggio da soli, bisognerà studiare al meglio il da farsi e non trascurare niente se si vuole diventare YouTuber di successo. Ribadendo come il primo segreto per diventare uno YouTuber di successo sia quello di creare contenuti, video ed immagini esclusivi, unici, originali sul contenuto di nicchia che decide di condividere con i propri follower, è importante affiancare a questa prima strategia un altro passo importante: farsi conoscere dal pubblico e tentare di incrementare gli iscritti al canale e, di conseguenza, le visualizzazioni. E’ utile anche cercare il supporto e la collaborazione con altri YouTuber, magari già avanti nel percorso e che godono di una certa fama, può rivelarsi importante, seppur attivare questi percorsi di condivisione non è sempre così facile né automatico. Infine, dopo aver caricato un video sulla piattaforma, sarà necessario condividerlo e diffonderlo il più possibile, magari usando le potenzialità di altri social a grande diffusione, quali Instagram, Facebook e Twitter.